A VILLA OSIO | CASA DEL JAZZ

🏆🫵🏻 Anche quest’anno I Concerti nel Parco, propone a Villa Osio - Casa del Jazz
si svolgeranno attività collaterali agli spettacoli , laboratori tematici dedicati ai bambini, alle famigliema anche apersone adulte che vogliono cimentarsi facilmente in una nuova attività che può portare a scoprire o riscoprire nuovi piacevoli modi di passare il proprio tempo…

👉🏻 Informazioni Generali

Periodo 1 luglio – 2 agosto 2024

Giorni di svolgimento: Attività svolte nei giorni di spettacolo (vedi Calendario dettagliato)

Orario 18.30/19.30

Luoghi Parco di Casa del Jazz,

Modalità Di Accesso: GRATUITO su prenotazione obbligatoria entro 24 ore dalla data dell’eventocon comunicazione all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A seguire l’elenco dettagliato delle Attività Collaterali programmati

  1. 01.07 “Nevica sulla mia mano”

Laboratorio Musicale

“Fili di Voce”

Il laboratorio della durata di 1.30 minuti si propone l’obiettivo di far cantare, prima singolarmente e poi in insieme vocale, ogni partecipante al di là delle sue capacità vocali e dell’intonazione della voce. Dal respiro parte naturalmente nasce ed infatti si pone l’attenzione sulla respirazione toracico e diaframmatico, con l’obiettivo di aumentare la nostra capacità di contenere aria e riuscire a dosarne l’emissione. Si scoprono così i primi rudimenti di emissione vocale controllata e tenuta delle note. L’ultima fase prevede lo studio di canti tradizionali del centro-sud Italia, da sperimentare in coro, in piccoli gruppi o singolarmente.
A cura di Laboratorio Niula – Curatori Francesco Rina – Maria Sgrò
Fascia di utenza > Ragazzi, adulti.

  1. 02.07 “Titanic”

Laboratorio per bambini e ragazzi su ecosostenibilità e memoria ambientale

“Salviamo il Pianeta… con un fumetto”

Il laboratorio didattico ha lo scopo di risvegliare le coscienze, favorire l’adozione di comportamenti consapevoli improntati all’eco-sostenibilità, nonché stimolare l’immaginazione. Il laboratorio parte dall'esplorazione dello spazio circostante, si passa quindi a immaginare e scrivere collettivamente una storia basata sugli elementi raccolti.
Ogni partecipante è chiamato a “salvare” il pianeta come fosse un vero e proprio supereroe. alla ricerca e raccolta di elementi naturali utili al riciclo. I partecipanti integrano infine le parole con le immagini attraverso il fumetto, Ogni partecipante è chiamato a “salvare” il pianeta come fosse un vero e proprio supereroe. alla ricerca e raccolta di elementi naturali utili al riciclo I partecipanti integrano infine le parole con le immagini attraverso il fumetto.

A cura di “Le Nuove Muse” Onlus – Curatore Gabriele Fortuna
Fascia di utenza > Bambini, ragazzi, famiglie

  1. 04.07 “Bek Steig”

Laboratorio Musicale

“Fili di Voce”

Il laboratorio della durata di 1.30 minuti si propone l’obiettivo di far cantare, prima singolarmente e poi in insieme vocale, ogni partecipante al di là delle sue capacità vocali e dell’intonazione della voce. Dal respiro parte naturalmente nasce ed infatti si pone l’attenzione sulla respirazione toracico e diaframmatico, con l’obiettivo di aumentare la nostra capacità di contenere aria e riuscire a dosarne l’emissione. Si scoprono così i primi rudimenti di emissione vocale controllata e tenuta delle note. L’ultima fase prevede lo studio di canti tradizionali del Centro-Sud Italia, da sperimentare in coro, in piccoli gruppi o singolarmente.
A cura di Laboratorio Niula – Curatori Francesco Rina – Maria Sgrò
Fascia di utenza > Ragazzi, adulti.

  1. 06.07 “Win the Show”

Laboratorio Musicale

“Il Violino Colorato”

Il laboratorio si propone, tramite uno sperimentato percorso didattico, di introdurre bambini e ragazzi all’apprendimento pratico dello studio di uno strumento musicale, dando loro la possibilità di produrre da esso una melodia di senso sonoro compiuto, in solo sessanta minuti
A cura di Ass. “Il Violino Colorato “Curatrice, Karen Velasquez

Fascia di utenza > Bambini, ragazzi, famiglie

  1. 23.07 “Anima Brasileira”

Laboratorio per bambini e ragazzi su ecosostenibilità e memoria ambientale

“Agua - La connessione fra Musica e Natura”

Partendo da una riflessione sulla musica bossa nova e dalla centralità che l’elemento acquatico riveste nelle sue composizioni, con particolare riferimento all’opera di Antônio Carlos Jobim, il laboratorio è volto a sollecitare una consapevolezza delle possibilità espressive scaturibili dalla natura e a formare una coscienza ambientale. Attraverso l’ascolto del repertorio bossa nova, i partecipanti sono invitati a porsi in ascolto ed esplorare lo spazio che abitano, comunicando tra loro attraverso un’improvvisazione sonoro-musicale che coinvolga il corpo e il proprio mondo interiore.

  1. 24.07 “Anima Explora”

Laboratorio Passi d’Estate dedicato al ricco patrimonio di danze popolari italiane, in particolare la Tarantella, la Pizzica e il Saltarello

“Passi d’Estate”

La Tarantella, da cui discendono svariate e variopinte declinazioni, tra cui forse la più conosciuta è la Pizzica pizzica, o semplicemente Pizzica, che trova la sua culla in Salento. Il ritmo concitato, la pelle del tamburello che scandisce la terzina, le voci tese e gli stornelli alla stisa: la Pizzica è decisamente un ballo ludico. La melodia riprende quella della Taranta che veniva anticamente eseguita con lo scopo di “guarire” le donne da una patologia che si credeva causata dal morso di un ragno (taranta o tarantola). Oggi, nonostante il rito con funzione terapeutica si sia perso, ne è rimasta la traccia ludica: ogni anno, specialmente in estate, il Salento si riempie infatti di musica, dando una nuova veste a questa tradizione anche grazie a rassegne come la Notte della Taranta, che richiama migliaia di persone da tutta Italia e turisti stranieri e che unisce il ritmo della Pizzica a quello della musica contemporanea.
Il Saltarello proviene da
un’antichissima danza che affonda le radici nella cultura pagana. Il ballo, che sembra mettere in scena un corteggiamento e viene eseguito in coppia guardandosi negli occhi, prende il nome da saltatio, la danza più diffusa nella Roma Antica. Amatrice è Il paese del Lazio dove il ballo si è sviluppato maggiormente, ma si è poi diffuso in tutta la regione e la Penisola.

A cura della Compagnia SciaraBballo e tenuto dalla ballerina Azzurra Usai

Fascia di utenza > Giovani-Adulti-Famiglie

  1. 25.07 “Dell’amore, della guerra, degli ultimi”

Laboratorio su ecosostenibilità e memoria ambientale

“L’arte di riciclare gli alberi”

il laboratorio didattico ha l’obiettivo di porre l’attenzione sul tema dell’emergenza ambientale, educando all’adozione di comportamenti quotidiani volti a preservare la natura e la biodiversità.
In particolare ogni laboratorio vedrà la trasformazione di materiali considerati di scarto, in oggetti ecosostenibili, tramite il recupero di elementi provenienti dagli alberi.

Utilizzo di tecniche artistiche miste, dal collage alla pittura con colori naturali.

A cura di “Le Nuove Muse” Onlus – Curatore Gabriele Fortuna

Fascia di utenza > Ragazzi, adulti, famiglie

  1. 29.07 “Time Traveler”

Laboratorio Passi d’Estate dedicato al ricco patrimonio di danze popolari italiane, in particolare la Tarantella, la Pizzica e il Saltarello

“Passi d’Estate”

La Tarantella, da cui discendono svariate e variopinte declinazioni, tra cui forse la più conosciuta è la Pizzica pizzica, o semplicemente Pizzica, che trova la sua culla in Salento. Il ritmo concitato, la pelle del tamburello che scandisce la terzina, le voci tese e gli stornelli alla stisa: la Pizzica è decisamente un ballo ludico. La melodia riprende quella della Taranta che veniva anticamente eseguita con lo scopo di “guarire” le donne da una patologia che si credeva causata dal morso di un ragno (taranta o tarantola). Oggi, nonostante il rito con funzione terapeutica si sia perso, ne è rimasta la traccia ludica: ogni anno, specialmente in estate, il Salento si riempie infatti di musica, dando una nuova veste a questa tradizione anche grazie a rassegne come la Notte della Taranta, che richiama migliaia di persone da tutta Italia e turisti stranieri e che unisce il ritmo della Pizzica a quello della musica contemporanea.
Il Saltarello proviene da
un’antichissima danza che affonda le radici nella cultura pagana. Il ballo, che sembra mettere in scena un corteggiamento e viene eseguito in coppia guardandosi negli occhi, prende il nome da saltatio, la danza più diffusa nella Roma Antica. Amatrice è Il paese del Lazio dove il ballo si è sviluppato maggiormente, ma si è poi diffuso in tutta la regione e la Penisola.

A cura della Compagnia SciaraBballo e tenuto dalla ballerina Azzurra Usai

Fascia di utenza > Giovani-Adulti-Famiglie

  1. 01.08 “Salomè”

Esplorazione storico-naturalistica di Villa Osio – Casa del Jazz

“Alla scoperta di Villa Osio e Casa del Jazz“

Nel parco esterno sono presenti reperti archeologici di epoca romana e spazi espositivi interni con particolare focalizzazione sul valore sociale della struttura dalle origini alla sua riqualificazione, quale bene confiscato alla mafia e restituito alla cittadinanza negli anni 2000

A cura dell’Ass. Ossigeno per l’Informazione

Fascia di utenza > Ragazzi, adulti, famiglie

  1. 02.08 “Prime donne”

Esplorazione storico-naturalistica di Villa Osio a cura dell’Ass. Ossigeno per l’Informazione – Casa del Jazz

“Alla scoperta di Villa Osio e Casa del Jazz“

Nel parco esterno sono presenti reperti archeologici di epoca romana e spazi espositivi interni con particolare focalizzazione sul valore sociale della struttura dalle origini alla sua riqualificazione, quale bene confiscato alla mafia e restituito alla cittadinanza negli anni 2000.

A cura dell’Ass. Ossigeno per l’Informazione

Fascia di utenza > Ragazzi, adulti, famiglie

 

Il progetto, I Concerti nel Parco, Estate ’24 promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, è vincitore dell'Avviso Pubblico biennale "Estate Romana 2023-2024" curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE .

ℹ️📞📩Per ulteriori informazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
o chiama il + 39.339.8041777

 

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

E RICEVI UNO SCONTO DEL 20% PER UN CONCERTO